MANIFESTAZIONE 13 FEBBRAIO CGIL: SCIOPERO DIPENDENTI PUBBLICI E OPERAI. ROMA, PIAZZA SAN GIOVANNI

cgil-manifestazione

Manifestazione CGIL 13 febbraio- Roma,piazza San Giovanni. Epifani, Podda, Rinaldini.

Cortei, partenza ore 9 da:

Piazza della Repubblica -Piazzale dei Partigiani (stazione Ostiense)-

Piazzale della stazione Tiburtina

"Governo inadeguato in tempo di crisi" Dipendenti pubblici e operai in piazza
Aderiscono Verdi e Italia dei Valori. Il PD non aderisce.

PULLMAN DA TUTTA ITALIA (CONTATTARE CGIL)

Il 13 febbraio le due categorie più grandi della Cgil manifesteranno in nome della democrazia sindacale. La segretaria della Cgil provinciale: "Adottare provvedimenti che riducano il carico fiscale su salari e stipendi"

'L'Italia dei Valori aderisce allo sciopero indetto della Cgil''. Lo dice il leader del partito, Antonio Di Pietro. ''In questo momento così difficile per il Paese - spiega - la nostra forza politica scende in piazza a fianco dei lavoratori, di tutti coloro che pagano sulla propria pelle le scelte sbagliate del Governo in campo economico. Una crisi economica di questa portata ha bisogno di risposte adeguate, ma questo Esecutivo prosegue con interventi che vanno in direzione opposta: mancano dispositivi attuativi degli ammortizzatori sociali, fondi per aumentare stipendi, pensioni e sostenere i precari. Eppure la nostra è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e questo principio non dovrebbe rimanere solo sulla Carta, ma essere al primo posto dell'agenda politica''. ''Purtroppo - conclude Di Pietro - questo Governo pensa solo a tutelare gli interessi di pochi eletti, continuando ad ignorare le istanze sociali. Insomma è un Esecutivo forte con i deboli, debole con i forti''.

Il 13 Febbraio in piazza per difendere la democrazia: comunicato stampa di Carlo Podda, Segretario Generale Fp-Cgil Nazionale

Il conflitto istituzionale in atto tra il Presidente del Consiglio ed il Presidente della Repubblica, mette a rischio i principi democratici su cui si fonda la nostra Repubblica. Il Governo Berlusconi mette in discussione i principi fondamentali della nostra democrazia, primo fra tutti la validità della Costituzione, la garanzia di regole chiare a tutela dei cittadini e dei loro diritti.

Non possiamo non vedere come l'attacco ai diritti democratici segua di pochi giorni l'attacco di questo stesso Governo ai principi fondamentali della democrazia sindacale. Il tutto delinea un quadro di grave preoccupazione sulla tenuta democratica della nostra società. La mobilitazione di Funzione Pubblica Cgil e Fiom-Cgil si intesterà anche questa battaglia di civiltà e democrazia.

Invitiamo quindi tutti i cittadini che non sono direttamente interessati ai contenuti sindacali della manifestazione, ma che come noi comprendono la gravità della deriva autoritaria di questo Governo, a scendere in piazza, il 13 Febbraio a Roma in Piazza San Giovanni, per difendere la costituzione democratica ed antifascista della nostra Repubblica. A tale scopo mi piacerebbe molto che ciascuno portasse con se un cartello, una scritta, con la quale si dichiari: "anche io difendo la costituzione".

Roma, 8 Febbraio 2009