Abusi sessuali sui bambini:“La donna che combatté Freud, e vinse”


 

Note: vi consiglio la lettura dell'intero articolo tratto dal sito tellusfolio.it. Qui ne ho tratto alcuni stralci che ci aiutano a capire come mai, in alcuni processi per abusi sessuali, sentiamo ancora parlare di "fantasie" e "deliri erotici" delle vittime.

Susan Brownmiller* ricorda Florence Rush*

."...Nel mentre Florence Rush indagava e svelava l'abuso sessuale sui bambini (da parte di padri, patrigni, altri parenti, vicini di casa, estranei, uomini in posizioni di autorità rispetto ai piccoli), rifletteva sul curioso abbandono di Freud della sua malnominata “Teoria della seduzione”. Freud aveva fatto risalire i sintomi isterici delle sue pazienti agli abusi da esse subiti dai padri in età infantile: le pazienti avevano parlato delle violenze subite, e lo schema era molto chiaro. Ma le implicazioni, probabilmente, erano troppo spaventose. Così cancellò l'evidenza, rovesciò il proprio pensiero ed imbastì un'altra teoria: quelle che le donne fantasticavano di abusi subiti nell'infanzia a causa dell'inconscio desiderio di andare a letto con il proprio padre.

La nozione che la maggior parte degli abusi sessuali fossero fantasie divenne un paletto della terapia freudiana, una parte del pensiero liberale di sinistra, e un grandioso aiuto agli avvocati della difesa nei tribunali.

Florence fu la prima persona a buttare Freud al tappeto. Nel 1971 io ero tra il pubblico, alla Conferenza femminista sullo stupro di New York, quando questa donna calma, dal parlare quieto e dai capelli corti camminò sino al podio in vestiti dimessi, e fece quel discorso che ci fece saltare in piedi ad applaudirla freneticamente.....

....Aveva le statistiche, tratte dall'esiguo numero di studi allora esistenti: il 90% delle vittime degli abusi sessuali erano femmine, il 99% dei perpetratori erano maschi.


E aveva anche esperienza personale in materia: il suo dentista dell'infanzia, e il suo caro zio Willy.

 

Nessuno aveva proposto una teoria politica sull'abuso sessuale dei bambini prima di Florence Rush. Nessuno prima di lei aveva chiamato il fenomeno endemico, pervasivo, legalizzato in antichi testi, e parte del controllo degli uomini sulle donne. Il suo discorso del 1971 divenne da antologia e fu largamente riprodotto e citato. Nove anni più tardi, uscì il suo libro The Best Kept Secret (Il segreto mantenuto meglio).Florence non era estranea alla politica “radicale”. Madre di tre figli nell'area suburbana, era stata attivista per la sinistra e per il Movimento per i diritti civili.

 Leggi l'intero articolo:Susan Brownmiller ricorda Florence Rush*

* Florence Rush L'attivista e teorica femminista Florence Rush è morta il 9 dicembre 2008. Questo discorso di Susan Browmiller è stato tenuto durante un memoriale in suo onore

  *Susan Brownmiller