“Poesia dell’indagato per pedofilia”


 

 

  Dal sito:http://www.dalpaesedeibalocchi.com/?p=1947

Scritta da Sara:

“Il pedofilo che vedi
camminare sempre a piedi
Non esiste, non è vero,
E’ uno scherzo del pensiero.
Tu sei sempre preoccupata, sei avvilita, sei arrabbiata
E alla fine vedi il male,
Anche dove non può entrare.
Non può entrare nella testa
di una timida maestra,
Non può enrare nel passato
Di un maestro di teatro
Non può entrare nella mente
Di una nobile supplente,
Non può entrare nelle ore
Di un onesto ragioniere.
Non sei ammesso tra la gente,
Con un marchio sì infamante!
Le assicuro, vostro onore,
Lei ha commesso un grosso errore.
Lasci in pace il mio cliente,
Che a una mosca non fa niente.”

Testimonianza tratta dal blog www.dalpaesedeibalocchi.com

27 gennaio 2009