Ravenna: 13enne violentato per un anno, arrestati padre e figlio

RAVENNA - Per un anno è stato violentato da due magrebini, rispettivamente padre e figlio di 45 e 18 anni domiciliati nella riviera ravennate. Vittima dei soprusi un nordafricano tredicenne, sofferente di alcuni disturbi cognitivi non gravi. Ad arrestare i due bruti, con l'accusa di violenza sessuale di gruppo, sono stati gli agenti della Squadra Mobile di Ravenna. Secondo quanto appurato dagli inquirenti, le violenze si sono concluse nell'agosto scorso.

Le indagini, coordinate dal pm Roberto Ceroni, sono iniziate dopo che i familiari del minorenne hanno notato alcuni comportamenti strani, decidendo così di rivolgersi ai servizi sociali. Successivamente il 13enne avrebbe indicato coloro che lo avrebbero violentato per circa un anno. Ora il 45enne si trova detenuto presso il carcere di Ravenna, mentre il figlio è stato associato ad una struttura più idonea come disposto dal giudice del tribunale dei Minori di Bologna.

Romagna.it 23 dicembre 2008