Scuola. Cobas: Domani sit in a Montecitorio contro piano Gelmini in approvazione domani al CDM


 "invitiamo docenti, Ata, studenti e genitori a partecipare all'iniziativa di protesta contro il piano Gelmini che abbiamo organizzato a Roma per giovedi 18 alle ore 16 davanti al Parlamento a Piazza Montecitorio".

 (DIRE) Roma, 17 dic. - "Il piano Gelmini va in approvazione al Consiglio dei ministri domani. Se guardiamo il piano per il primo ciclo, materne ed elementari, quello da cui è partita la protesta anti -Gelmini, non è proprio il caso di cantare vittoria, come molti, incautamente o strumentalmente, stanno facendo". E' quanto afferma Piero Bernocchi, portavoce nazionale dei Cobas della scuola. Anche "i tagli di materie alle superiori - sottolinea il portavoce - vengono rinviati di un anno, ma non vengono annullati e comunque restano quelli dovuti all'elevamento del numero medio di alunni per classe, alla parificazione a 18 ore degli orari di cattedra, al decurtamento dei posti per gli Ata".

Il conflitto, per Bernocchi, "resta aperto, e sarebbe un errore catastrofico tirare i remi in barca, in particolare in occasione del Consiglio dei ministri che intende approvare il 'pacchetto' Gelmini - Tremonti". Per questo, spiega il portavoce, "invitiamo docenti, Ata, studenti e genitori a partecipare all'iniziativa di protesta contro il piano Gelmini che abbiamo organizzato a Roma per giovedi 18 alle ore 16 davanti al Parlamento a Piazza Montecitorio". E conclude Bernocchi: "I soldi pubblici vadano alla scuola pubblica, ai salari, alle pensioni, alla sanità, al risanamento ambientale e non a banche fraudolente, speculatori e industriali".