Abusi sessuali su 12enne, indagato un bidello di Monza

 

L'uomo ha costretto la bambina a baciarlo sulla bocca

di Roberta Lerici

Questo bidello di Monza, in seguito alla denuncia dei genitori della bambina, ha ricevuto una contestazione disciplinare da parte della scuola che, dice l'articolo, "potrebbe presto trasformarsi in sospensione". Ecco, mi auguro che il dirigente scolastico di quella scuola, applichi la Circolare 72 e provveda immediatamente a sospendere a scopo cautelare il bidello, che naturalmente, avrà modo di difendersi nelle sedi opportune, ma intanto non resterà a contatto con i bambini.

MONZA 10/12/2008 - Senza alcuna remora per la sua tenera età, l’ha attratta con la scusa di restituirle un cappuccio che aveva perso. Ma quando la bambina di 12 anni - ignara che dietro il bidello buono si celasse un pericoloso pedofilo - ha abboccato, subito lui ne ha approfittato. Costringendo la ragazzina a baciarlo sulla bocca.

A raccontare tutto ai genitori, in lacrime, è stata lei stessa. Ora papà e mamma hanno denunciato il bidello per abusi sessuali. E il Pm del Tribunale di Monza, Emma Gambardella, ha aperto un fascicolo sull’uomo, 50 anni, sposato e con figli.

La scuola ha inviato al bidello una contestazione disciplinare che potrebbe presto trasformarsi in una sospensione. Scritto da: Daniele Bianchi Cronaca qui 10 dicembre 2008