Abusi del padre sulla figlioletta: arrestata madre che "chiuse un occhio", sconterà 3 anni e 4 mesi

Ventimiglia - La donna, originaria di bagheria (Palermo), era gia' stata condannata alla stessa pena, in primo grado, l'8 maggio del 2006, dal gup Maria Grazia Leopardi di Sanremo. La pena e' stata, poi, confermata in Appello, il 13 dicembre del 2007.
 
Una giovane mamma di Ventimiglia, A.A., di 31 anni, accusata di concorso in violenza sessuale su minori, per aver acconsentito che il padre abusasse della figlioletta di pochi anni, e' stata arrestata per un definitivo di pena in base al quale dove3va scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione. La donna, originaria di bagheria (Palermo), era gia' stata condannata alla stessa pena, in primo grado, l'8 maggio del 2006, dal gup Maria Grazia Leopardi di Sanremo. La pena e' stata, poi, confermata in Appello, il 13 dicembre del 2007, mentre il 13 novembre scorso la Cassazione ha rigettato il ricorso.

I fatti risalgono alla primavera del 2006 e si riferiscono a un episodio in particolare, in cui il papa' della bimba - tolta dal loro affidamento dal tribunale dei Minori - aveva rivolto particolari attenzioni alla figlioletta. Fu la nonna paterna a denunciare l'accaduto da una confidenza della bambina. La difesa della donna - affetta da alcune malattie, anche di origine psichica - ha gia' presentato istanza di detenzione ai domiciliari sulla quale si deve ora esprimere il tribunale di Sorveglianza che ha chiesto una relazione medica. Per lo stesso tipo di reato era gia' stato condannato il padre, con il quale la donna conviveva ma non era sposata.
di Fabrizio Tenerelli
www.Riviera24.it 01/12/2008