RIGNANO FLAMINIO: ADDIO a DON HENRY, ARRIVA DON PASQUALE LA ROCCA.MOSIGNOR ROMANO ROSSI HA OFFICIATO LA CERIMONIA

 

            di FABIO MARRICCHI

Don Enry se ne va, lo sostituirà un prete "di esperienza". L'avvicendamento alla guida della parrocchia di Rignano Flaminio è stato ufficializzato ieri sera nel corso della messa delle 18 con il vescovo della Diocesi di Civita Castellana Romano Rossi. Alla fine un applauso per don Pasquale La Rocca, il nuovo parroco, ed uno per don Enry, che se ne va a Calcata, dove si occuperà di animazione la domenica. Nello sfondo di questo avvicendamento la vicenda dell'inchiesta sulla pedofilia che coinvolge maestre e bidelle della materna di Rignano e una ventina di bambini come presunte vittime.
Il vescovo nell'omelia ha accennato alla questione, sottolineando: «Don Henry ha passato mesi difficili, ma le sue azioni sono state sempre frutto dell'amore». Qualcosa però non deve aver funzionato. Oltre alla presa di posizione netta in favore degli indagati, con la fiaccolata a Rebibbia per chiedere la liberazione degli arrestati, il prete ha negato la scorsa primavera il nullaosta ad alcune famiglie che avevano deciso di battezzare i figli in un'altra parrocchia. Il vescovo ha voluto sottolineare che la decisione della sostituzione di don Enry è avvenuta dopo un «ragionamento» con lo stesso ex parroco, lo ha ringraziato più volte per il lavoro fatto, ma ha anche specificato che questa soluzione è la migliore per tutti e che ci vuole «sapienza di cuore» per la comunità rignanese. Il vescovo ha anche invitato al dialogo: «Dovete tornare a parlarvi. E ricordatevi che il vescovo è qui per ascoltarvi, non esitate ad interpellarmi».
Oltre a don Pasquale La Rocca arriveranno a Rignano due seminaristi e un diacono. Quattro preti per ricostruire una comunità divisa.

iL MESSAGGERO 29 SETTEMBRE 2008