Caldogno, violenze all'asilo: condannata la maestra

 Risultati immagini per
 
Note: con una condanna così mite (un mese) quello che ci domandiamo è se insegni ancora, visto che mentre era sotto processo era stata trasferita in un'altra scuola materna e non era stata sospesa come da Circolare Ministeriale n.72 del 19/12/2006 
 
Una maestra d’asilo è stata condannata a un mese di reclusione per aver utilizzato metodi violenti con quattro bambini (secondo l’accusa almeno otto) in una scuola materna che si trova nel Comune di Caldogno. M.R.S., 54 anni, residente nel capoluogo berico, era stata denunciata dai genitori di quattro bambini ed è stata processata per violenza privata e percosse.
 
L’insegnante, che successivamente è stata trasferita altrove, fra il 2008 e il 2010 avrebbe costretto i bambini a mangiare anche quando non ne avevano voglia, incurante del fatto che alcuni arrivassero al punto di vomitare. Sberle, tirate d’orecchie e grida a muso duro facevano parte del metodo “educativo” della maestra, che si è difesa sostenendo di essere al centro di una sorta di congiura complottata da altre insegnanti e alcuni genitori.
Il pubblico ministero aveva chiesto una pena di un anno e mezzo, ridotta dal giudice a un mese.
 http://lapiazzaweb.com/costringeva-a-mangiare-i-bimbi-della-materna-condannata-maestra-vicentina/