ABUSI ASILO RIGNANO: PM CHIEDE 12 ANNI PER IMPUTATI E INCRIMINAZIONE ALTRE DUE MAESTRE

 

Alla sbarra tre maestre, un autore tv marito di una docente e una bidella

02 aprile, 15:27 ROMA - (ANSA) Dodici anni di reclusione per ciascuno dei cinque imputati nel processo per i presunti abusi su almeno 21 bambini della scuola 'Olga Rovere' di Rignano Flaminio.

E' la richiesta del pm Marco Mansi nella requisitoria del processo che vede imputati le maestre Marisa Pucci, Silvana Magalotti e Patrizia Del Meglio, l'autore tv Gianfranco Scancarello (marito della Del meglio) e la bidella Cristina Lunerti. A vario titolo e a seconda delle posizioni, gli imputati sono accusati di violenza sessuale di gruppo, maltrattamenti, corruzione di minore, sequestro di persona, atti osceni, sottrazione di persona incapace, turpiloquio e atti contrari alla pubblica decenza.

Il pm Mansi, nel sollecitare la condanna dei cinque imputati, ha chiesto anche la trasmissione degli atti per procedere contro altre due maestre, contro un testimone e anche contro Kelum De Silva Weramuni, il benzinaio cingalese la cui posizione era stata archiviata nel corso delle indagini.

Il rappresentante della pubblica accusa ha ricostruito tutti i passaggi dell'inchiesta che ha portato all'odierno processo, focalizzando anche e soprattutto la sua attenzione sui contenuti dell'attivita' tecnica che i medici hanno compiuto su alcuni dei bambini nel corso del lungo incidente probatorio per acquisire agli atti processuali le testimonianze dei piccoli. Dopo la pausa, il processo, in corso davanti al Tribunale di Tivoli, riprendera' con l'intervento del primo dei legali di parte civile.