Pedofilia Texas/Accuse a setta di mormoni poligami. Affidate ai servizi sociali 52 bambine


La setta segue gli insegnamenti di Warren Jeffes, “profeta” 50enne condannato nel novembre scorso a dieci anni di carcere per aver costretto un’adolescente a sposare un cugino appena maggiorenne. Sono in corso indagini per verificare se siano stati commessi reati di pedofilia

 

Austin, 5 aprile 2008  - La polizia ed i servizi sociali texani hanno compiuto un raid in un ranch in Texas della setta di Warren Jeffs, leader di un gruppo mormone che pratica la poligamia ora in prigione, per prelevare 52 bambine, tra i 6 mesi ed i 17 anni.
L’azione è scattata a seguito dell’inchiesta su abusi sessuali ai danni di una ragazza di 16 anni. Ma secondo i portavoce del Child protective service, sono state individuate altre vittime di abusi: “ci sono prove di abusi che sono stati compiuti o che erano imminenti, non è sicuro per questi minorenni rimanere nel ranch” hanno dichiarato.

Nell’operazione, che è durata tutta la notte dopo che la polizia ha chiuso tutte le vie d’accesso al ranch che si trova in una zona isolata nei pressi di Eldorado, nel Texas occidentale, è stato arrestato un uomo di 50 anni che ha avuto un figlio con una ragazza di 16 anni.

 

Jeffs, 52enne ‘profeta’ della setta che ha oltre 10mila adepti, è stato condannato a 10 anni di prigione nello Utah per complicità in violenza sessuale, per aver costretto una ragazza di 14 anni a sposare il cugino di 19. Ora l’uomo dovrà essere processato anche in Arizona, per complicità in incesto e violenze sessuali su minori.

www.wildgreta.wordpress.com 5 aprile 2008