Roma, abusi su studente disabile: condannato assistente scolastico

Assistente scolastico condannato per abusi sessuali su minore disabile Due anni e mezzo di reclusione, diecimila euro di penale e interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole

ROMA - Un assistente scolastico di 38 anni è stato condannato a due anni e mezzo di reclusione per violenza sessuale. L'uomo è accusato di aver abusato di un ragazzo di 16 anni affetto da un leggero handicap. Lo ha stabilito l'ottava sezione penale del tribunale che ha condannato l'imputato anche alla pena accessoria dell'interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché‚ da ogni ufficio o servizio in istituzioni o in altre strutture pubbliche o private frequentate prevalentemente da minori.

All'assistente scolastico inflitto anche il risarcimento delle spese processuali alle due parti civili, i genitori dell'allora minorenne, costituiti in giudizio con l'assistenza degli avvocati Raffaella Monaldi e Giuseppe Ametrano, e al pagamento immediato di una provvisionale pari a diecimila euro. GLI ABUSI - I fatti risalgono al marzo del 2008 e, secondo quanto accertato dall'accusa, si sono consumati in un istituto riservato a sordomuti o con disturbi dell'apprendimento.

Qui l'imputato era stato assunto per occuparsi di un con seri problemi di deambulazione. Il 38enne, tra i suoi compiti, aveva anche quello di accompagnare il ragazzo al bagno ed è proprio durante queste pause che l'assistente avrebbe abusato di un altro ragazzo affetto da handicap toccandolo sui glutei e nelle parti intime.

Il giovane ha trovato il coraggio per denunciare gli abusi che sarebbero avvenuti in orario scolastico, non durante la ricreazione. Lo stesso ragazzo, raggiunta la maggiore età, ha testimoniato in tribunale ricordando in modo preciso gli episodi. Corriere della Sera Redazione online5 dicembre 2011 | 18:36