RIANO, CONTRO LA DISCARICA CONCORSO PER PRESEPI DI TUFO

 

 ( un esempio di presepe fatto con materiale di riciclo, tra cui il tufo)

Riano, contro la discarica si schierano anche i presepi

Il Comune ha indetto un concorso a premi a cui tutti gli abitanti possono partecipare. Unico requisito: adoperare il tufo per alcune decorazioni, visto che il sito individuato dal commissario Pecoraro è appunto una cava di tufo.Le cave di tufo di Riano A Riano, paese a nord di Roma, dove il commissario ad hoc Pecoraro ha localizzato una delle due discariche dei rifiuti alternative a Malagrotta, persino i presepi del Natale 2011 saranno contro la discarica.

Il Comune di Riano, in collaborazione con le 'Cave riunite' del paese, ha infatti bandito un concorso dal titolo 'PresepeRiano 2011', a cui possono partecipare tutti coloro i quali sono soliti fare il presepe presso la propria abitazione. Unico requisito: il tufo, visto che il sito individuato da Pecoraro è una cava di tufo. Ogni presepe per concorrere ai premi (250 euro al primo classificato, 150 al secondo e 100 al terzo) dovrà presentare almeno un elemento decorativo in tufo. Il 27 dicembre una giuria composta da tre commissari, nominati dall'assessorato alla Cultura del Comune, visiterà le abitazioni degli aderenti al concorso e stilerà la graduatoria di merito. La premiazione dei vincitori avverrà l'8 gennaio 2012 nel cuore del centro-storico del paese.

"Contro la prepotenza e l'arroganza di chi vuole farci diventare a tutti i costi la nuova Malagrotta - afferma l'assessore alla Cultura Italo Arcuri - stiamo mettendo in campo tutto ciò che possiamo. La cultura è un veicolo fondamentale per dire no alla discarica. Il concorso - conclude Arcuri - altro non è che un modo intelligente, originale e partecipato per ribadire la contrarietà di Riano alla discarica. La tradizione natalizia, in questo senso, diventa tutt'uno con la lotta popolare di chi non ci sta a vedersi ricoperto dall'immondizia".

 http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/11/28/news/riano_contro_la_discarica_si_schiera_anche_il_presepe-25738877/