TARTASSATI DA EQUITALIA, NASCE IL "MOVIMENTO PER LA GENTE"

 

«Tartassati da Equitalia» In campo contro il Fisco

PRIMA CONVENTION DEL MOVIMENTO FONDATO DAL PRESIDENTE DEL PALERMO, ZAMPARINI.IN PISTA MONTESANO E MAGDI ALLAM.PEDICA (IDV) UNA SOCIETA' DI STROZZINAGGIO

(Il Piccolo, 14/11) Aveva annunciato che sarebbe sceso in campo non per una partita di pallone, ma per guidare un movimento di opinione contro «i soprusi e le vessazioni » di Equitalia, il «mastino» dell’Agenzia delle entrate per il recupero crediti. Promessa mantenuta ieri mattina, al Palasport di Fiano Romano, dove il presidente del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini, ha tenuto a battesimo la prima convention del Movimento per la gente da lui fondato.

Testimonial dell’evento, l’attore Enrico Montesano intervenuto davanti a una platea di circa tremila persone assieme ad altri volti noti dello spettacolo come Tony Sperandeo. Sul palco anche il giornalista Cristiano Magdi Allam. All’appuntamento, sostenuto da Alberto Goffi, consigliere dell’Ordine degli avvocati del Piemonte, e promosso da Radio Radio, si sono presentate anche le delegazioni dei comitati che in questi mesi si sono battuti contro le cartelle che hanno amandato in rovina centinaia di migliaia di famiglie italiane pignorando case e attività senza diritto alla difesa: «Comitato equitasse sardo», «Antiequitalia», «Res Pubblica ».

E poi moltissime persone, perlopiù anziani, che all’ ingresso della struttura sportiva, sotto lo striscione «Equitalia?: strozzinaggio o usura legalizzata », hanno potuto usufruire della consulenza degli avvocati di «Sos Equitalia». «Nonesistono salvatori della patria, siete voi il vostro futuro », ha esordito Zamparini accolto da un’ovazione dei presenti. «Il nostro non diventerà mai un partito politico, ma sarà il grembo per far nascere nuovi politici che lavorino per la gente», ha aggiunto mentre Montesano se l’è presa con lo sperpero del denaro pubblico e Magdi Allam con «il colpo di stato in corso» e con «il nuovo governo che taglierà pensioni e stipendi» perché «ha come obbiettivo il pareggio di bilancio enonl’idea di consentire ai cittadiniunavita dignitosa».

Alla kermesse – non è mancata la musica – che si ripeterà in altre città (tappe previste Palermo, Cagliari, Torino, Udine, Pordenone, Napoli e Milano) si è affacciato ancheil senatore dell’Idv, Stefano Pedica. «Presenterò una proposta di legge per abolire la società Equitalia, unasocietà nata per strozzare i cittadini, in un periodo di crisi economica drammatica», ha annunciato il senatore firmatario di un’ interrogazione parlamentare sull’operato di un organismo a cui il legislatore ha affidato «poteri mai visti» nella storia della Repubblica. FONTE IL PICCOLO DI TRIESTE, 14 NOVEMBRE 2011