PROCESSO RIGNANO, UDIENZA 7 NOVEMBRE: SEGNI DI ABUSO SUI BAMBINI

 

Segni di abusi sui bambini di Rignano Flaminio

Tre pediatri, il consulente tecnico del pubblico ministero dottor Marinelli e l’ex vice preside della scuola materna Olga Rovere di Rignano Flaminio, la professoressa De Mari.

Questi i testimoni che sono stati ascoltati ieri davanti al collegio presieduto da Mario Frigenti presso la sezione penale del tribunale di Tivoli. Secondo quanto riferito dai medici, 19 bambini su 21 presenterebbero tracce di abusi in particolare uno, al quale si sarebbero formate delle lesioni durante il periodo delle presunte violenze.

«Il bambino – ha spiegato Carlo Taormina, legale di parte civile – presentava questo fenomeno nel periodo precedente alle denunce ed è “guarito” nel periodo successivo». Alla professoressa De Mari è stato invece chiesto se fossero mai state firmate autorizzazioni per uscite in orario scolastico per mandare i bambini in luoghi da loro stessi descritti. Autorizzazioni delle quali la stessa vice preside ha ammesso non conoscerne l’esistenza.

«Non ero fisicamente presente nel plesso della materna – ha dichiarato in aula – poiché mi occupavo principalmente delle classi elementari». Dichiarazione che ha lasciato sconcertati i genitori dei bambini: «La professoressa De Mari avrebbe dovuto verificare l’esistenza o meno di queste autorizzazioni – ha sostenuto Arianna Di Biagio portavoce dei genitori – Il fatto è che nessuno ha mai dimostrato che ci fossero state gite in orario scolastico, però i bambini sono stati in grado di descrivere in maniera minuziosa i luoghi visitati senza mai esserci stati con i propri genitori.

Credo sia una prova tangibile, sufficiente a lasciar pensare che venissero fatti uscire di nascosto». di Simona Boenzi

 http://www.okroma.it/notizie-roma/cronaca-roma/segni-di-abusi-sui-bambini-di-rignano-flaminio.html