PEDOFILIA, VIBO: BIDELLO SCUOLA ELEMENTARE CONDANNATO A SETTE ANNI

 

 ( PIZZONI, IL PAESE DEL BIDELLO)

NEL 2009 IL SINDACO E IL PARROCO AVEVANO GUIDATO LA FIACCOLATA A SOSTEGNO DELLA SUA INNOCENZA

Vibo. Pedofilia: bidello di scuola elementare condannato a 7 anni e mezzo di carcere.

Vibo Valentia. Il Tribunale di Vibo Valentia ha condannato in primo grado a sette anni e mezzo di carcere Dario Domenico Paolì, bidello 34enne di una scuola elementare perché ritenuto autore di atti di libidine ai danni di di un bambino iscritto nello stesso istituto. La Corte ha disposto contestualmente l’interdizione legale per il periodo in cui sconterà la pena, l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, l’interdizione perpetua da tutti gli uffici di tutela e curatela, l’interdizione perpetua da ogni tipo di incarico di ordine e grado, da qualsiasi tipo di servizio che abbia a che fare con minorenni ed il pagamento delle spese processuali. La condanna prevede anche che Paolì risarcisca il minorenne su cui sono stati commessi gli atti di libidine e la sua famiglia che all’inizio del processo si erano costituiti parte civile.

L’uomo, originario di Pizzoni, era imputato per il reato di atti sessuali continuati con un minorenne. La vicenda risale all’anno scolastico 2006/2007. La sentenza è stata anche più pesante rispetto a quanto ai sei anni di reclusione richiesti dal pubblico ministero Vittorio Gallucci. Un secondo bidello, S.P.M., che pure rispondeva del medesimo reato, è stato assolto con formula piena perché il fatto non sussiste. Sulla base di quanto ricostruto durante il dibattimento, il bidello avrebbe, attraverso continue intimidazioni, obbligato il piccolo alunno a subire atti di natura sessuale nei bagni della scuola elementare.

Una storia turpe venuta a galla grazie alle rivelazioni che lo stesso bambino, pesantemente colpito sul piano psicologico, ha fatto alla mamma, dalla cui denuncia alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia è poi partita l’inchiesta culminata nel processo. Una grossa fetta della cittadinanza di Pizzoni, che non credeva alle accuse mosse al bidello, si strinse attorno a lui, organizzando anche una fiaccolata cui preseo parte anche il parroco don Renato Villone ed il sindaco, Enzo De Masi, peraltro avvocato di Paolì. http://www.newz.it/2011/07/06/vibo-pedofilia-bidello-di-scuola-elementar...

 ARTICOLI CORRELATI:

Pedofilia, corteo in difesa del fermato

PIZZONI (Vibo Valentia) - Un bidello di una scuola elementare di Vibo valentia, Dario Paolì, 30 anni, si trova agli arresti domiciliari perché accusato di molestie sessuali nei confronti di un bambino di sette anni. Al suo paese, Pizzoni, 1.500 anime, nessuno però lo ritiene colpevole e per questo hanno deciso di scendere in piazza per protestare e chiedere che sia rimesso in libertà.

A guidare la protesta il parroco, don Vilone, e molti giovani del paese. Ma è tutta la comunità a gridare allo scandalo e per martedì prossimo è in programma una fiaccolata di solidarietà. Anche da Pavia dove il bidello ha lavorato per otto anni, sono giunti attestati di stima e solidarietà. Il bidello è stato arrestato sei mesi fa dopo la denuncia della madre del bambino che aveva notato degli strani atteggiamenti del figlio. La procura di Vibo aveva ascoltato il bambino che con l' aiuto degli psicologi aveva descritto come sarebbero avvenute le molestie da parte di Paolì. Il bidello avrebbe approfittato del bambino nelle occasioni in cui la vittima si recava in bagno. Nell' inchiesta c' è un secondo indagato, anche lui bidello, padre di due bambini. Carlo Macrì Macri' Pagina 19 (12 aprile 2009) - Corriere della Sera

Pizzonia, tutti in piazza a difesa del bidello accusato di pedofilia Un intero paese si mobilita per dire "no" agli arresti di Dario Paolì, 30 anni, per esprimergli solidarietà e chiedere che venga rimesso in libertà: «E' innocente», dicono in coro

11/04/2009 Un intero paese mobilitato in favore di un bidello, Dario Paolì, di 30 anni, accusato di pedofilia, per esprimergli solidarietà e chiedere che venga rimesso in libertà. Accade a Pizzoni, un centro del Vibonese, dove si è costituito un comitato spontaneo che ha organizzato per martedì prossimo una manifestazione a sostegno di Paolì, che è agli arresti domiciliari da cinque mesi. Il bidello è accusato di molestie sessuali ai danni di un bambino della scuola elementare di Vibo Valentia in cui lavora dopo essere stato in servizio in precedenza per otto anni in un istituto di Pavia.

Le accuse a carico di Paolì si basano sulle dichiarazioni della madre del bambino vittima delle presunte molestie sessuali. Il movimento di solidarietà creatosi in favore di Paolì coinvolge buona parte dei circa mille abitanti di Pizzoni. “Crediamo fermamente – ha detto uno dei componenti del comitato - nell’innocenza di Dario Paolì e chiediamo che la giustizia valuti con grande attenzione il suo caso. Le accuse a carico di Paolì non sono assolutamente credibili». Martedì prossimo, alle 18.30, ci sarà una fiaccolata in paese che si concluderà davanti all’abitazione di Paolì.

 http://www.ilquotidianoweb.it/it/calabria/vibo_pedofilo_pizzonia_paoli2114.html