Roma, Scuola: alla Soglian docenti se ne vanno.Genitori scrivono al ministero

SCUOLA. ALLA 'SOGLIAN' DOCENTI SE NE VANNO, RABBIA GENITORI. IN 106 FIRMANO UNA LETTERA AL MINISTERO, CRITICHE ALLA DIRIGENTE.

(DIRE) Roma, 17 mag. - La sezione "sperimentale", o "a continuita' verticale" come e' stata definita piu' recentemente, della scuola primaria 'G. Soglian', sulla via Cassia, a Roma, perde i suoi insegnanti storici. Dopo quasi vent'anni, infatti, la maggior parte dei docenti che ha portato avanti un progetto educativo unico nel panorama della scuola pubblica laziale, ha chiesto e ottenuto il trasferimento ad altra scuola. Un gruppo di genitori protesta per il grave disagio a danno degli alunni, e sottolinea come questo significativo esodo si sia verificato conseguentemente all'insediamento del nuovo dirigente scolastico, il quale, di fronte a una situazione cosi' grave, avrebbe mancato di fornire una adeguata e tempestiva informazione agli utenti. Tra le iniziative promosse, un lettera al ministero firmata da 106 genitori e uno sciopero che ha visto un gruppo di genitori manifestare davanti alla scuola giovedi' 12 maggio, mentre i loro bambini venivano accompagnati in gita al parco di Vejo.

Adesso,la parola passa al ministero e all'Ufficio scolastico regionale che dovra' verificare quanto accaduto alla scuola primaria Soglian sezione sperimentale, indicando come si intenda garantire la continuita' didattica ai centoventi alunni rimasti senza la maggior parte dei maestri.(SEGUE) (Rel/ Dire) (LZ) SCUOLA. ALLA 'SOGLIAN' DOCENTI SE NE VANNO, RABBIA GENITORI -2- (DIRE) Roma, 13 mag. - Il dirigente scolastico, insediatasi nel 2010, avrebbe spesso ostacolato con mille cavilli la programmazione delle attivita' della sezione sperimentale, imponendo cambiamenti talvolta dannosi o appellandosi a un cieco rispetto delle regole, che prescindeva dall'esperienza pluriennale degli insegnanti e ne sviliva il lavoro. Il gruppo di genitori sottolinea come l'invocato "rispetto delle regole" sia stato spesso disatteso, ad esempio, con il ritardo nella pubblicazione di importanti verbali del consiglio d'istituto e di interclasse, e come ai genitori sia stata taciuta la verita' sul deteriorarsi dei rapporti fra dirigente e docenti della sperimentale.

Singolare, poi, sarebbe anche il protocollo firmato con il Comune di Roma per estendere il progetto a continuita' verticale non solo ad una, ma a piu' classi della scuola materna: nessuno degli insegnanti della sezione sperimentale, ovvero gli unici che conoscono questo metodo didattico, figura tra coloro che dovranno mettere in pratica il progetto.

Decideranno la didattica della futura materna sperimentale "allargata", un gruppo di persone formato da genitori, funzionari del Comune e altre figure indicate dalla dirigente. I genitori ricordano che, secondo la legge 215 sull'autonomia scolastica, il dirigente scolastico ha il compito di valorizzare le risorse umane a disposizione della scuola. http://movimentoinfanzialazio.blogspot.com/2011/05/roma-scuola-alla-sogl...