MALTRATTAMENTI ASILO CASARILE, DIMESSA INSEGNANTE CHE TENTO' IL SUICIDIO

 «Troppe falsità su mia figlia»

«Troppe falsità su mia figlia» Dimessa dall'ospedale è ai domiciliari a Casorate dai genitori casarile

 CASARILE. «Su mia figlia sono state dette tante falsità. La fantasia ha superato i limiti». A parlare, dall'abitazione di Casorate, è la madre di Elena Pistillo, la maestra dell'asilo di Casarile indagata insieme alla coordinatrice Roberta Bonizzoni per i presunti maltrattamenti sui bambini che frequentavano la struttura di via Leonardo da Vinci. Elena Pistillo si trova a casa dei genitori (dove il giudice ha disposto gli arresti domiciliari) dopo essere stata dimessa dal reparto di psichiatria del San Matteo.

Non aveva retto al peso delle accuse ed era stata ricoverata in seguito a un crollo psicofisico. «Non sta ancora bene, mia figlia - dice la madre -. Non è semplice affrontare questa vicenda. E' giusto che se ne parli, ma dobbiamo prima vedere se i fatti che vengono contestati sono veri. Comunque non si tratta di difendere nessuno: i genitori difendono sempre i propri figli. Ma la ragazza ha lavorato per 8 anni in diversi comuni, anche all'asilo di Casorate, Lacchiarella e Binasco, e non è mai stata licenziata, né le è stato mai fatto qualche appunto. Di più non possiamo dire».

Per la procura, che è pronta a chiedere il giudizio immediato, le immagini registrate dalle micro-telecamere nascoste per quasi un mese nella struttura sarebbero invece «inequivocabili». Il video, che è ancora nelle mani degli inquirenti, mostrerebbe bambini picchiati e messi in castigo in stanze buie, costretti a mangiare il proprio vomito, sottoposti a bagni di acqua gelata e poi lasciati nudi ad asciugare. Accuse da provare. Ma alcune famiglie si sono messe insieme e si sono rivolte a un avvocato, per essere tutelati. Il legale Silvana Cantoro assisterà una decina di loro. Alcuni hanno deciso di rinunciare a presentare azioni legali: «Vogliamo solo che questa cosa si chiarisca in fretta». (m. fio.) 5 aprile 2011

 http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2011/04/05/news/troppe-falsita-su-mia-figlia-3861870