PEDOFILIA, DON LUCIANO MASSAFERRO: AGGIORNAMENTI ULTIME UDIENZE

Don Lu lascia carcere

 “Don Lu”, ammesso un nuovo testimone: si tratterebbe del suo vice parroco


Savona. E’ durata appena mezz’ora l’udienza odierna nell’ambito del processo per pedofilia a carico di don Luciano Massaferro, il parroco alassino accusato di aver abusato in più occasioni di una 12enne, sua parrocchiana. Un’udienza tecnica, nel corso della quale il Collegio dei giudici ha deciso di sentire un nuovo testimone per cercare di avere un quadro più completo possibile della delicata vicenda. Ufficialmente, si tratterebbe di un teste citato da una persona che avrebbe raccontato di un episodio al quale avrebbe assistito anche questo “misterioso” personaggio.
Secondo voci ufficiose, si tratterebbe del vice parroco di don Luciano, un tempo in servizio ad Alassio e oggi trasferito a Roma. In particolare, i giudici vorrebbero delucidazioni in merito alla gestione delle benedizioni delle case che l’imputato andava a fare in compagnia della 12enne. Quest’ultima, infatti, ha raccontato di aver subito molestie proprio in quelle occasioni. Inoltre, gli avvocati della difesa, hanno ottenuto l’ammissione agli atti di alcuni documenti, come i registri di classe e l’agenda del sacerdote, al fine di ricostruire gli episodi contestati. I legali di don Luciano, infatti, sono convinti di poter dimostrare che il giorno in cui la 12enne racconta di essere stata abusata durante la benedizione delle case, in realtà al suo posto vi sarebbe stata un’altra bimba. Prossime udienze: il 13 gennaio e il 17 febbraio.
 

28 DICEMBRE 2010-fonte www.ivg.it Più di due ore di interrogatorio per don Luciano Massaferro Savona. Due ore e un quarto di interrogatorio per don Luciano Massaferro che, per la prima volta, davanti ai giudici, ha potuto dare al sua versione dei fatti. Il parroco alassino, accusato di aver abusato di una 12enne sua parrocchiana, è salito sul banco delgi imputati alle 10,18 e ha concluso la sua deposizione alle 12,30 circa. Durante una delle pause dell’udienza, che si è tenuta a porte chiuse, il sacerdote è rimasto in aula a chiacchierare con i suoi legali, Mauro Ronco ed Alessandro Chirivì, ed è apparso sereno. L’udienza andrà probabilmente avanti fino alle 14. FONTE: WWW.IVG.IT Articolo n° 108270 del 05 ottobre 2010 delle ore 13:22