BERGAMO, PEDOFILIA: MEDICO DI BASE AI DOMICILIARI. IN UN DIARIO DESCRITTI GLI INCONTRI CON I BAMBINI

Avrebbe avuto attenzioni morbose per alcuni suoi giovani pazienti, tutti minorenni. Per questo un medico di base bergamasco di 55 anni si trova da più di una settimana agli arresti domiciliari, con l'accusa di violenza sessuale.

L'inchiesta della procura di Bergamo, coordinata dal pubblico ministero Carmen Pugliese, è partita dopo il racconto di un ragazzino, che ha rivelato ai genitori i presunti abusi di cui sarebbe stato vittima durante una normale visita medica. Secondo le accuse l'uomo, sposato e con figli, avrebbe più volte visitato i suoi pazienti - almeno sei - palpeggiandoli nelle parti intime. La più giovane delle vittime ha appena undici anni; secondo quanto è stato accertato, questo comportamento andava avanti da almeno un paio d'anni.

Il pubblico ministero aveva chiesto per l'uomo la custodia cautelare in carcere, ma il giudice per le indagini preliminari, considerato anche il fatto che il medico era incensurato, gli ha concesso gli arresti domiciliari. Questa mattina davanti alla scuola del quartiere in cui opera il medico, qualcuno ha appeso un lenzuolo con il nome dell'uomo, chiedendone l'arresto.

IL quotidiano Il GIORNO, scrive che a casa del medico è stato trovato un diario nel quale descriveva gli incontri coi bambini e nel suo computer molte immagini.

FONTI: IL GIORNO 22 DICEMBRE 2010 E LEGGO

http://www.leggo.it/articolo.php?id=97928&sez=ITALIA