BAMBINI CONTESI: CHIEDE AIUTO E LE TOLGONO I FIGLI

 DI ROBERTA LERICI

Un altro caso incredibile, in cui abbiamo una donna maltrattata dal marito che alla fine riesce a denunciarlo.Il marito viene condannato e la donna va a vivere con i due figli in una struttura protetta. A un certo punto, però, le dicono che la figlia adolescente ha dei problemi che lei non riesce a gestire e la figlia finisce in una struttura protetta. Il fratello più piccolo, invece, viene dato in affido il giorno che la madre si presenta in ritardo ad un incontro protetto.

Hanno separato due fratelli, hanno privato una madre già piuttosto provata dalla vita, dei suoi affetti più cari e tutto questo perchè? Perchè lei da sola non ce la faceva? E per aiutarla le vengono tolti i figli? Quanto costano un minore in una comunità e un altro in affido? La prima dai 100 ai 400 euro al giorno, il secondo almeno 2000 euro l'anno a seconda della regione. Non sarebbe stato meglio dare a questa signora un aiuto economico? Io non conosco la storia nei dettagli, ma da quanto si evince, la violenza delle istituzioni nel caso specifico è palese. Violenta e ingiusta, è la giustizia minorile perchè troppo discrezionale. Ognuno ha il potere di fare ciò che vuole della vita degli altri. Bisogna porre fine a questo scempio.

Bisogna dire basta ai bambini  trattati come pacchi, da spedire da qualche parte a seconda delle mani in cui capitano. .A che numero siamo arrivati? Incalcolabile.Ogni giorno ricevo lettere di madri con situazioni tutte uguali.Madri in cerca dei figli già dati in adozione, madri accusate di manipolare i figli, padri abusanti assolti perchè si è data la colpa alla madre, bambini che non vogliono vedere il genitore violento o abusante, ma che sono costretti ad incontrarlo perchè lo ha deciso il giudice, o i servizi sociali. E se rifiutano finiscono in casa famiglia.Ma in casa famiglia finiscono anche i bambini che, nelle separazioni conflittuali, provano disagio con uno dei due genitori. Non si pensa a loro come esseri umani da capire e aiutare, ma come piccoli mostri capricciosi da punire. E tutto ciò accade nel rispetto della legge, perchè è la legge a permettere tutto questo. E' ora di cambiare la legge e di cominciare seriamente a tutelare i minori e i genitori più deboli sia psicologicamente che economicamente, con delle nuove leggi.

Per lo stato ci sarà un enorme risparmio, e i bambini infelici saranno molti di meno.  

 www.bambinicoraggiosi.com 15 maggio 2010