LATINA, BIMBO CONTESO: NEL VIAGGIO VERSO LA QUESTURA STA MALE E FINISCE IN OSPEDALE

mail (3509×2550)

 mail (3509×2550)

 Alla fine si e' mossa la questura di latina per prelevare dalla mamma un bimbo di sette anni e condurlo in una casa famiglia a roma... Missione comunque fallita, il bambino ha fatto perdere le tracce di se e non ha intenzione di abbondanare la sua casa la sua famiglia con cui e' cresciuto per una destinazione sconosciuta. Ovviamente questa e' una visione romanzata di una situazione che si protrae da mesi e che vede la lotta di due genitori che ha per "oggetto" un bambino che chiameremo Mario(nome ovviamente di fantasia) strumento della contesa tra i grandi di cui sembra essere l'unica vittima. Ieri pomeriggio gli stessi agenti (circa una decina) hanno mostrato tanta umanità, comprensione e imbarazzo, per una situazione che si sarebbe dovuta risolvere tempo fa e in modi più civili e concordati, di certo non chiedendo il loro ausilio.Molte di loro sono mamme ed è sicuramente scattata l'immedesimazione con una mamma che rischia di vedersi portare via il figlio.Ma il loro lavoro è quello di eseguire un'ordinanza emessa dal giudice del Tribunale dei Minori di Roma, contro il quale è già partito il reclamo dell'avvocato Gerolamo Andrea Coffari di Firenze.E' la decima ordinanza emessa in pochi mesi, ed ogni volta con una posizione diversa che cambia le carte in tavola spiazzando tutti, dice l'avvocato Marinelli di Latina.

 

 Note di Roberta Lerici

Il bambino non è sparito, ma al momento di essere accompagnato in questura dal nonno per essere poi portato in casa famiglia, su ordine  del Tribunale dei Minori,  ha cominciato a stare molto male, con vomito e convulsioni, tanto da dover essere portato al Pronto Soccorso. Anche la notte, il bambino non ha dormito perchè ha continuato ad accusare gli stessi malori, e oggi è stato visitato di nuovo da un medico.Ora si attendono gli sviluppi di questa tristissima storia, che ha lasciato tutta la comunità di Sezze e non solo, assolutamente senza parole.