PEDOFILIA-OMOSESSUALITA', NESSUN LEGAME.LO DICONO GLI PSICHIATRI CATTOLICI

Pedofilia-omosessualità, nessun legame Lo chiarisce (se ce n'era bisogno...) l'associazione psichiatri cattolici all'indomani delle parole del Cardinale Bertone che aveva parlato di un nesso tra i due mondi, scatenando dure polemiche in tutto il mondo, gay e non solo. E tu cosa ne pensi? Scoppia la bufera dopo le parole del cardinale Bertone sul parallelismo omosessualità-pedofilia. Insorge la comunitàgay criticando il segretario di Stato del Vaticano per aver annoverato l'omosessualità tra le cause della pedofilia. In visita in Cile, Tarcisio Bertone ieri ha infatti escluso che ci sia un nesso tra gli abusi sessuali e il celibato. «Numerosi psichiatri e psicologi hanno dimostrato che non esiste relazione tra celibato e pedofilia, ma molti altri - e mi è stato confermato anche recentemente - hanno dimostrato che esiste un legame tra omosessualità e pedofilia. Questa è la verità e là sta il problema», ha dichiarato il porporato rispondendo alle domande dei giornalisti.

Parole pesanti e gravi che pesano come macigni e fanno scoppiare il finimondo. In prima linea sul piede di guerra Arcigay, che giudica choccanti e irresponsabili le frasi di Bertone. «L'equazione omosessualità-pedofilia, falsa, ignobile e anti-scientifica, è un'affermazione disonesta che colpisce la vita e la dignità di milioni di persone gay e lesbiche, confermando il cinismo, la mancanza di scrupoli e la crudeltà di quelle stesse gerarchie vaticane che hanno coperto per anni i crimini sessuali perpetrati in tutto il mondo da esponenti della chiesa contro la vita di migliaia di bambini innocenti». A questa rabbia fa eco quella del presidente di Gaynet e neo consigliere regionale dell'Idv, Franco Grillini: «Le dichiarazioni di Bertone la dicono lunga sullo stato dell'attuale disperazione vaticana, se sono costretti a buttare la croce sugli omosessuali che sono invece il gruppo umano meno coinvolto in assoluto in casi di pedofilia». Ma non sono solo le associazioni gay a scagliarsi contro Bertone. Anche gli psichiatri cattolici fanno sentire la propria voce per smentire quel nesso a cui fa riferimento Bertone. «Non c'è nessun legame tra pedofilia e omosessualità: le teorie psichiatriche che ipotizzano un nesso sono assolutamente prive di fondamento». Lo chiarisce il professor Tonino Cantelmi, presidente dell'Associazione italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici (Aippc).

E poi ancora: «È una tesi senza fondamento - sottolinea il presidente degli psichiatri cattolici - perché il pedofilo è attratto da soggetti pre-puberi, che non hanno sviluppato la sessualità, e quindi la pedofilia è una perversione che prescinde assolutamente dall'orientamento sessuale». Non a caso, sottolinea Cantelmi, «dei 10.000 pedofili accertati che ci sono in Italia, la maggior parte ha una vita "normale", con famiglia, e mostrano tendenze eterosessuali».