ADDIO A MICHAEL JACKSON TRA LACRIME E RICORDI

 

I figli di Michael

di Roberta Lerici

Tra quel miliardo di persone che oggi si sono sedute in silenzio davanti al video, forse c'erano anche i responsabili del massacro mediatico operato su un autentico genio della musica come Jackson. Dalle false accuse di pedofilia, alle false accuse di voler essere un bianco, quando la sua era solo una vitiligine totale. Ma oggi allo Staples Centre, tutte le bugie si sono dissolte lasciando nel mondo l'essenza di un uomo, ancora ragazzo, che davvero ha cambiato la musica e il modo di fare spettacolo con la musica.In questa lunga messa cantata, forse è mancato l'estro creativo di qualcuno che esaudisse il desiderio di Jackson di fare del suo funerale il "più grande spettacolo del mondo" . Forse non sarà stato il più grande spettacolo, ma certamente è stato il  più grande trionfo della verità sulla menzogna.E' già moltissimo, per un personaggio così controverso,  ricevere un così alto tributo d'amore.

 

David Zard ha detto che si occuperà personalmente di chiedere conto alla giustizia americana per la ritrattazione del ragazzo che lo aveva accusato di pedofilia e che all'indomani della morte di Jackson ha ammesso di aver obbedito al padre che lo aveva accusato solo per soldi. Zard non vorrebbe che il gesto di quel padre restasse impunito, non vorrebbe che un giorno accadesse di nuovo a qualcun'altro.
Le ultime immagini di questa cerimonia che sembrava quasi improvvisata, ci lasciano con la bambina di Jackson, Paris, che in lacrime dice,"Era il papà migliore del mondo".

"We are the world, we are the children", era stata scritta da Michael Jackson quando lei non era ancora nata.

 

http://ec2.images-amazon.com/images/I/41REX2FZ27L._SL500_AA240_.jpg

 

Autore Roberta Lerici-www.bambinicoraggiosi.com 8 luglio 2009

VIDEO CORRELATI:

 FUNERALI MICHAEL JACKSON: I VIDEO DELL'ADDIO