L'Aquila, nuova forte scossa: 4.1, la gente in strada.Tremano anche i "grandi della terra"?

 

http://mw2.google.com/mw-panoramio/photos/medium/4044984.jpg

 

G8 all'Aquila, inaugurato l'aeroporto. Premier: «Da qui decollerà la rinascita»

L'ospedale da campo prima per i “grandi” e poi resterà
a disposizione dei terremotati con 51 posti letto

Note: Oltre che "la Rinascita dell'Abruzzo", dall'aeroporto decolleranno anche gli elicotteri pronti per il piano di evacuazione dei grandi della terra, nell'eventualità di un altro terremoto. Questo, sempre che gli elicotteri non vengano parcheggiati, per maggior sicurezza, davanti al portone della caserma di Coppito. Mi domando come mai non fosse stato predisposto un piano di evacuazione anche per gli abitanti de L'Aquila, dopo ben tre mesi di scosse. E che non si dica che sarebbe stato impossibile, perchè in Campania, come abbiamo già scritto, ne fu predisposto uno per 400.000 persone ad opera di Zamberletti, allora capo della Protezione Civile.Riguardo all'ospedale da campo che poi resterà ai terremotati,ho letto che anche le costose suppellettili acquistate per assecondare i desideri dei grandi della terra verranno donati ai terremotati.Fra queste, un gigantesco letto che  starà benissimo in una delle tende.

L'Aquila, nuova forte scossa: 4.1, la gente in strada

 

L'Aquila - Una scossa sismica, la quinta da questa notte, è stata avvertita dalla popolazione in provincia dell’Aquila. L’epicentro è nella zona tra Collebrincioni e Arischia, a una una profondità di 8,8 chilometri. Non vi sono feriti o ulteriori danni, anche se sono stati disposti dei controlli accurati per alcune strutture molto lesionate. La scossa ha fatto tornare forte la paura e nessuno è rientrato nei locali chiusi per riprendere l’attività.

Magnitudo 4,1 La scossa di magnitudo 4,1 rientra nella sequenza di repliche attivata dal terremoto del 6 aprile scorso. Lo rende noto l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). "La scossa è stata localizzata poco a Nord Est dell’Aquila, all’interno della zona attivata il aprile scorso", osserva il direttore del Centro Nazionale Terremoti, Giulio Selvaggi. Anche la profondità, pari a 8,8 chilometri, "è confrontabile con quella della maggior parte dei terremoti avvenuti nell’ambito della sequenza sismica in corso", dice il direttore della sezione di Milano dell’Ingv, Fabrizio Galadini. "Al momento - aggiunge - stiamo valutando gli aspetti che riguardano quale faglia possa aver creato questo terremoto". La risposta potrà arrivare solo nelle prossime ore, quando saranno disponibili ulteriori dati.

Fondi per le case Intanto la Cassa depositi e prestiti e l’Abi hanno siglato l’accordo per la costituzione di un fondo da due miliardi che finanzierà la ricostruzione delle abitazioni dell’Abruzzo colpite dal sisma. 

il giornale 3 luglio 2009

G8 all'Aquila, inaugurato l'aeroporto
Premier: «Da qui decollerà la rinascita»

  L'AQUILA (2 luglio) - Nuova visita all'Aquila del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (la sedicesima) sui luoghi colpiti dal terremoto, per fare il punto sulla ricostruzione, a pochi giorni dal G8 che si terrà nel capoluogo abruzzese dall'8 al 10 luglio. La prima tappa è stata l'inaugurazione del nuovo aeroporto di Preturo, dove atterreranno i velivoli che porteranno i capi di Stato e di governo da Roma alla sede del vertice. Qui il premier ha trovato ad accoglierlo il presidente della Regione, Gianni Chiodi; il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente; il presidente dell'Enav Bruno Nieddu; l'amministratore delegato Guido Pugliesi; il presidente dell'Enac Vito Riggio, già sottosegretario alla Protezione civile; e l'attuale sottosegretario alla Protezione civile Guido Bertolaso, per il quale il capo del governo ha speso ancora una volta parole di elogio: «Tutte le azioni hanno un punto di riferimento e un motore, il motore in questo caso si chiama Guido Bertolaso e io sono stato lieto di fare il suo assistente».

Aeroporto per rinascita. «Questo aeroporto è il punto di partenza della rinascita dell'Abruzzo e della sua economia». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, inaugurando, a L'Aquila, a pochi giorni dal G8, l'ampliamento dell'Aeroporto dei Parchi (Preturo). «Credo - ha osservato il presidente del Consiglio - che i cittadini vorrebbero sempre poter contare su uno Stato come quello che si è appalesato qui, in questa circostanza, che ha saputo trarre da un grande male un bene come questo aeroporto».

L'aeroporto di Preturo per elicotteri e Atr42. L'Aeroporto dei Parchi dell'Aquila, in località Preturo, si legge in una nota dell'Enac, ha una pista lunga 1.400 metri ed è adeguato per ospitare decolli ed atterraggi di elicotteri e aeromobili fino alla classe ATR-42. Il finanziamento complessivo a carico dell'Enac è stato di 900mila euro. Inoltre, a seguito di una serie di ispezioni condotte dall'Enac sull'aeroporto per una verifica della rispondenza alle norme di sicurezza dell'Icao (International Civil Aviation Orgaanization), l'Ente aveva approvato un programma di rientro per opere non conformi. Il programma ha visto l'impiego da parte del Comune di L'Aquila di 2 milioni di euro per la realizzazione di strade di accesso; riqualifica della pista di volo; strip (strisce di sicurezza ai margini delle piste e delle vie di rullaggio); recinzioni del sedime aeroportuale; ristrutturazione generale di tutti gli edifici esistenti. Il presidente dell'Enac, Vito Riggio, ha proposto al sindaco del Comune dell'Aquila, Massimo Cialente, di intitolare l'aeroporto della città all'ingegnere Giuliana Tamburro, dipendente dell'Enac, deceduta con il figlio ed il padre nel crollo della sua abitazione nel terremoto che ha colpito l'aquilano il 6 aprile.

Ricostruzione rapida. Berlusconi ha poi nuovamente sottolineato la rapidità con la quale sta procedendo la ricostruzione, a partire appunto dalla realizzazione dell'aeroporto di Preturo, a dimostrazione di «uno Stato che ha saputo mettere da parte ogni divisione. Per la prima volta nella mia vita non so quanti documenti ho firmato senza neppure leggerli, in fiducia totale e globale di tutti coloro che me li portavano alla firma. Credo che da questa tragedia si stia traendo un grande bene: la fiducia degli italiani nello Stato e anche per gli uomini dello Stato la consapevolezza di contare molto, di essere apprezzati dai loro cittadini e di poter realizzare progetti ambiziosi che all'inizio sembravano impossibili».

Ospedale da campo per i terremotati. Il premier, percorrendo la nuova strada che unirà l'aeroporto alla scuola della Guardia di finanza dove si svolgerà il summit si è poi recato all'ospedale di San Salvatore, che come ha ricordato Bertolaso, «si trovava alla Maddalena ed è stato smontato e rimontato a tempo di record non per i grandi ma per i terremotati, gli abitanti dell'Aquila, della provincia e dell'Abruzzo». E spostandosi tra il reparto di terapia intensiva e la sala operatoria, il presidente del Consiglio ha aggiunto: «È una struttura che non sarà riservata soltanto per eventuali incidenti, che speriamo non ci siano, nei gironi del G8 ma resterà qui anche per gli aquilani e gli abruzzesi». Il sindaco ha confermato: «L'ospedale da campo appena inaugurato con le sue avanzatissime attrezzature sanitarie, i suoi 51 posti per la degenza ed un blocco chirurgico di quattro reparti resterà a disposizione per tutti coloro che ne avessero necessità fino a quando non sarà pienamente ristabilita tutta l'operatività dell'ospedale San Salvatore».

Case ai terremotati entro novembre. Dopo essere stato salutato dagli applausi del personale dell'ospedale, il premier si è quindi spostato in uno dei cantieri dove si stanno realizzando le abitazioni per coloro che nel terremoto del 6 aprile scorso hanno perso la casa e che, ha ribadito il Cavaliere, verranno ultimate entro novembre. Berlusconi, accompagnato dall'ingegnere Michele Calvi responsabili del cantiere, ha visitato la prima piastra già ultimata sulla quale verranno poi costruita una delle palazzine a tre piani che verranno realizzate. Abitazioni che saranno costruite e arredate secondo parametri che consentano il risparmio energetico.

Il premier: non fatemi le corna nella foto. Anche qui il premier è stato salutato dagli applausi delle maestranze, con le quali ha posato per una fotografia, non rinunciando ad una battuta: «Mi raccomando non fate le corna», ha detto, e poi, rivolgendosi all'unica donna presente nel cantiere, ha aggiunto: «Tienili a bada». Terminati i sopralluoghi il presidente del Consiglio si è quindi recato nella caserma della Guardia di finanza di Coppito dove si trova tuttora.

L'Aquila day. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, si legge in una nota diffusa da Palazzo Chigi, parteciperà domani a 'L'Aquila day', in apertura e chiusura dei lavori. Si tratta della giornata di studi voluta e promossa dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti, in accordo e collaborazione con l'Ocse, sulla ricostruzione e lo sviluppo economico delle aree colpite dal terremoto del 6 aprile. I lavori de "L'Aquila day" si terranno al ministero dell'Economia e delle Finanze.

Germania garantisce aiuto a Onna. La Germania contribuirà alla ricostruzione di Onna, il paese distrutto dal terremoto in provincia dell'Aquila: lo ha confermato oggi la cancelliera tedesca, Angela Merkel, durante un suo intervento al Bundestag sul prossimo G8 nel capoluogo abruzzese. In particolare, il contributo tedesco sarà per la ricostruzione della chiesa parrocchiale del paese, che è stata rasa al suolo dal sisma, ha detto la Merkel, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Dpa. La Merkel ha detto che la Germania ha un legame particolare con il paesino abruzzese, teatro di un eccidio da parte della Wehrmacht durante la seconda guerra mondiale. Il 15 giugno scorso, il ministro dei Trasporti e dello Sviluppo urbano tedesco, Wolfgang Tiefensee, aveva visitato Onna ed aveva annunciato che la Germania avrebbe contribuito alla ricostruzione della chiesa con una somma fra due e tre milioni di euro.

Obama e Angela Merkel vedranno i danni del terremoto. Nei giorni del G8 dell'Aquila, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, accompagnerà alcuni leader dei Paesi partecipanti al summit nelle zone colpite dal terremoto «per fargli vedere i danni» prodotti dal sisma dello scorso aprile. Lo ha annunciato Berlusconi, in conferenza stampa a L'Aquila. Con il cancelliere tedesco, Angela Merkel è prevista una visita alla città di Onna, mentre il presidente americano Barack Obama sarà accompagnato da Berlusconi nella visita alla chiesa di Santa Maria della Concezione in Paganica e al centro storico de L'Aquila.

2 luglio il messaggero