Pedofilia, la Procura contro le accuse di La Monica:«Inaccettabile campagna contro il pm Pantani»

 

http://locali.data.kataweb.it/storage/kpm2gloc/images/2008/03/24/768307.jpeg

 

"...gli organi di informazione non diventino,così acriticamente, strumento di un'eco diffamante voluta da imputati e difese durante la celebrazione dei processi".
Inaccettabile. Così il Procuratore di Reggio - in assenza di Italo Materia ne assume le funzioni la dottoressa Isabella Chiesi - definisce gli attacchi rivolti da Pino La Monica e dall’avvocato della difesa,Francesco Miraglia,
al sostituto procuratore Maria Rita Pantani.«L'Ufficio della Procura della Repubblica di Reggio Emilia - afferma il procuratore facente funzione - non può assistere passivamente all'ennesima infondata accusa rivolta al sostituto procuratore dottoressa Pantani dalla difesa di un imputato
e dall'imputato stesso,chiaramente strumentale a minare la serenità del magistrato requirente proprio nell'imminenza della celebrazione del processo che li vede quali parti».

Chiarendo che la denuncia è già stata
trasmessa al tribunale di Ancona - competente per i magistrati
reggiani - la dottoressa Chiesi sottolinea che «esula da una corretta dialettica tra le parti processuali ed è criticabile e inaccettabile,la modalità prescelta per pubblicizzare tale denuncia,volta a diffamare l'operato di un
magistrato che mai si è sottratto ai propri doveri e che, anzi,ad essi ha sempre atteso con serietà e piena trasparenza».
E auspica in conclusione che «che gli organi di informazione non
diventino,così acriticamente, strumento di un'eco diffamante voluta da imputati e difese durante la celebrazione dei processi».

fonte 29 maggio 2009