Pedofilia, processo a padre Turturro: in aula un "piccolo" testimone

http://misilmeri.files.wordpress.com/2007/11/turtutrro.jpg

Il fratello di un ragazzino vittima di abusi sessuali sarà ascoltato nel processo per pedofilia a padre Paolo Turturro. Lo hanno deciso oggi i giudici della seconda sezione del tribunale di Palermo, che ha convocato per il 18 maggio anche il preside della scuola frequentata dal ragazzino, una neuropsichiatra infantile dell'Ausl 6 e due pedagogiste dell'istituto, che ha sede nel quartiere del Borgo Vecchio, in cui lavorava il sacerdote imputato. Alla base della decisione vi è un supplemento di istruttoria, la necessità di capire se anche il fratello del ragazzino considerato "persona offesa" sia stato vittima di abusi, e non da parte del sacerdote. Nell'udienza di oggi il collegio presieduto da Bruno Fasciana ha ascoltato la madre dei due bambini che avrebbero subito le violenze: la donna ha confermato di avere appreso e denunciato gli abusi commessi da don Turturro, ma ha negato di avere parlato con un'insegnante di violenze subite anche dall'altro figlio, per mano di persone diverse. Per la difesa, se questi abusi ci fossero stati, la denuncia contro il sacerdote potrebbe dipendere da una sorta di "effetto di emulazione" tra i due ragazzini: in sostanza le accuse contro don Turturro non sarebbero genuine, ma condizionate dalla situazione.

Sicilia Informazioni, 11 maggio 2009 20:00