Matera,Abusi su due bambine col consenso delle mamme. La psicologa, "Frequente complicità madri"

 (Segantini: Le cattive madri)

MONTALBANO JONICO, ORRENDA STORIA DI PEDOFILIA

MATERA: LA PSICOLOGA, FREQUENTE COMPLICITA' MADRE IN ABUSI SU PICCOLI

2, Aprile 2009

Hanno nove e dieci anni. Da quando ne avevano sei e sette hanno vissuto con le rispettive madri, tra loro cognate, e con un uomo di 61 anni, pensionato ed ex manovale, che provvedeva al loro sostentamento. Le due donne di 38 e 39 anni, per tre anni, hanno intrattenuto col pensionato una relazione sessuale. Ai rapporti, spesso, assistevano anche le figlie. Ma c’è di più: l’uomo abusava di loro col consenso delle madri. E’ quanto accaduto dal 2005 al 2008 a Montalbano Jonico, in provincia di Matera, in un contesto sociale che gli investigatori definiscono “molto degradato”. Da questa mattina, a seguito di un’operazione dei carabinieri di Matera, l’uomo è in carcere e le due madri agli arresti domiciliari.

 

Le indagini degli uomini dell’Arma sono cominciate dopo una segnalazione dei servizi sociali. Nella scorsa primavera, infatti, il Tribunale per i minorenni, dopo la relazione dei servizi sociali, ha deciso di trasferire le due bambine in comunità protette: il provvedimento fu adottato soprattutto in considerazione dell’indigenza in cui vivevano, sia dal punto di vista materiale che morale. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno accertato che l’uomo, con la compiacenza delle due donne, da tempo abusava sessualmente delle piccole vittime. Le madri - secondo quanto ricostruito dagli investigatori e riportato questa mattina nel corso di una conferenza stampa al comando provinciale dei carabinieri di Matera - acconsentivano agli abusi e minacciavano di picchiare le proprie figlie in caso avessero parlato con qualcuno di quello che vedevano e che subivano.

L’uomo, infatti - sostengono gli investigatori - quotidianamente spogliava e toccava le bambine anche alla presenza delle madri. Una situazione di violenze che si è conclusa soltanto grazie all’intervento dei servizi sociali e degli uomini dell’Arma. L’ordinanza di custodia cautelare per i tre adulti accusati di violenza sessuale su minori è stata emessa dal gip di Matera Rosa Bia su richiesta del pm Valeria Farina Valori. (Apcom)

MATERA: LA PSICOLOGA, FREQUENTE COMPLICITA' MADRE IN ABUSI SU PICCOLI

Roma, 2 apr. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - La complicita' delle madri in caso di abusi sessuali sui bambini "e' una realta' frequente", che non sorprende gli psicologi che si occupano di queste vicende. Lo spiega Marialori Zaccaria, presidente dell'Ordine degli psicologi del Lazio, commentando la terribile vicenda di Matera, dove un uomo abusava delle figlie delle sue due amanti, complici consenzienti.

Un caso agghiacciante, per le violenze subite dalle bambine di 6 e 7 anni ma anche perche' le madri sembrano avere una parte attiva nell'abuso. "Non sempre il 'consenso' materno -spiega Zaccaria all'ADNKRONOS SALUTE- e' cosi' esplicito. Piu' spesso e' un consenso 'muto', dato per mantenere lo status quo ed evitare la rottura di un rapporto con il marito o compagno a cui non possono rinunciare".

E non si tratta solo di episodi legati a situazioni di degrado socio-economico "purtroppo situazioni del genere -spiega la psicologa- si registrano anche in strati sociali piu' elevati. E' un meccanismo che riguarda, piu' che la pedofilia, la dinamica di coppia. In situazioni particolari, con relazioni e rapporti in se' problematici -chiarisce Zaccaria- la madre offre al suo uomo anche la figlia pur di mantenere in piedi il rapporto 'malato'. Si tratta di relazioni di dipendenza che riescono a sopraffare persino il senso materno". Gli psicologi che si occupano di abuso sui minori registrano, pero', anche un fenomeno contrario. "Non mancano i casi -conclude Zaccaria- di madri che, invece, vogliono chiudere una relazione problematica. E per farlo accusano i partner di abusi inesistenti sui figli".