Le luci di Broadway si spengono per un minuto in onore di Natasha Richardson

da "Time online"

Traduzione di R. Lerici

L'ambulanza chiamata per Natasha Richardson è stata rimandata indietro
James Bone in New York and Tim Teeman

La prima ambulanza chiamata  per l'incidente di Natasha Richardson è stata rimandata indietro, una decisione che potrebbe esserle costata la vita.

Il rapporto del medico legale ha concluso che è morta per un “ematoma epidurale dovuto ad un colpo ricevuto alla testa" dopo essere caduta durante una lezione di sci.

Richardson, 45 anni, che appartenva alla dinastia di attori dei Redgrave era stata dichiarata morta  mercoledì notte , dopo che erano state staccate le apparecchiature che la tenevano in vita.  Il certificato  parla di morte accidentale.

Corin Redgrave, lo zio di Natasha, le ha dedicato un pensiero ieri sera: “Sono stato molto, molto triste tutto il giorno  e tutta la notte. Era adorabile, Natasha, lo era davvero, oltre ad essere, come sappiamo, un'attrice meravigliosa . Era adorabile.Mancherà a tutti noi terribilmente.”

Redgrave, che è stato colpito da un infarto nel 2005, ha recitato nella commedia Trumbo al  Jermyn Street Theatre, di Londra, nonostante la disgrazia. “E' nella tradizione dei Redgrave ,” ha detto sua moglie, Kika Markham. “La sua salute è molto delicata, così non interrompere la routine gli fa bene. Il lavoro può essere di grande aiuto  in momenti come questi.”

Liam Neeson, il marito di Natasha e star di Schindler’s List, era al suo capezzale al Lenox Hill Hospital, di New York, con i loro due figli, Michael, 13, e Daniel, 12. Sono stati poi raggiunti dalla mamma di Natasha, Vanessa  Redgrave, dalla zia Lynn Redgrave e da sua sorella  Joely, tutte attrici. Anche il primo marito di Natasha Richardson, il produttore Robert Fox era lì.

Sembra che la  madre Vanessa abbia cantato  "Edelweiss" al suo capezzale,  nelle ultime ore di vita di Natasha.

Neeson ha fatto ritorno a casa nell'Upper West Side a tarda notte. Appariva esausto. Ha accennato un saluto e ha ringraziato i reporter che gli porgevano le loro condoglianze.

 “Liam Neeson, i suoi figli, e l'intera famiglia sono scioccati  e annientati dalla tragica morte della loro amata Natasha. Sono profondamente grati  per il supporto, l'amore  e le preghiere di ognuno, e chiedono di essere lasciati soli in questo difficile momento,” ha detto Al Nierob,l'agente di Neeson.

I teatri di Broadway hanno spento le luci per un minuto in onore di NATASHA  Richardson, che vinse un Tony Award nel 1998 per il ruolo di  Sally Bowles in Cabaret.

Richardson  era caduta sulla neve durante una lezione di sci su di una pista per principianti  di Mont Tremblant, un resort a 130 chilometri da  Montreal.

L'istruttore, ha chiamato il soccorso  per farla visitare ma lei si è messa a ridere ed è rientrata in albergo. Nonostante i soccorritori le abbiano raccomandato due volte di farsi visitare, lei ha rifiutato. Un'ora dopo ha accusato  un forte mal di testa ed è stata portata all'ospedale. I dottori hanno detto che si sarebbe potuto intervenire sull'emorragia, se solo fosse stata visitata prima.

Richardson sembra sia stata colpita dalla sindrome “walk-and-die” , in cui nel paziente intercorre un intervallo di completa  lucidità fra il trauma e la morte, ma nel frattempo, l'emorragia interna lo uccide, per la pressione che esercita sul cervello.

Yves Coderre, capo ambulanza a Mont Tremblant e paramedico con  28 anni di esperienza, ha detto che la prima ambulanza chiamata dal soccorso è stata rimandata indietro. “Non hanno mai visto la paziente,” ha detto al Toronto’s Globe and Mail. “Quando hai un trauma cranico, puoi sanguinare.  IE la situazione può peggiorare in poche ore o in pochi giorni. La gente non capisce che si tratta di una cosa grave. Li mettiamo in guardia sui rischi che corrono, ma spesso si mettono a ridere.”

Eugene Flamm, neurochirurgo del  Montefiore Medical Centre di New York, ha detto che l'epilogo avrebbe potuto essere diverso  se NATASHA Richardson fosse stata curata in tempo. “ Se avesse fatto una Tac nella prima ora, avremmo visto formarsi il coagulo.” Imedici avrebbero potuto rimuoverlo  ed evitare i danni al cervello. “It’s not a technically demanding operation but you have to get it done in a timely manner.”

Jane Fonda attrice che conosceva Natasha Richardson da bambina: “Era una bambina bella e piena di grazial. Non sono rimasta sorpresa del fatto che sia diventata un'attrice di talento. Non riesco a immaginare cosa significhi questo per la sua famiglia. Ho una grande malinconia ”

Lindsay Lohan che ha recitato  con  Richardson  nel remake di The Parent Trap nel 1998: “Era una donna e un'attrice meravigliosa che mi ha trattato come se  fossi sua figlia. I miei pensieri vanno alla sua famiglia. E' una perdita tragica”

Sam Mendes che ha diretto Richardson  in Cabaret: “Era una magnifica attrice, magnifica. E anche una madre straordinaria, un'amica leale e la più grande e generosa ospite  che potessi sperare di incontrare. E' triste pensare che una donna così tenace, coraggiosa, fantastica non ci sia più”

Kevin Spacey attore e direttore artistico dell'Old Vic Theatre: “La sua passione, devozione e talento  resteranno per sempre nei ricordi di coloro  che l'hanno vista sulla scena. Il suo cuore e la sua grandezza  erano sempre là e si è sempre messa in gioco in ogni ruolo  che ha affrontato”

Michael Winner, regista: “OGNI volta che la incontravi, era una gioia. E' una scintilla vitale che lascia il mondo"

Paul Schrader che aveva dato a Natasha Richardson il ruolo di protagonista nel suofilm del 1988,  Patty Hearst: “Natasha Richardson era un'attrice straordinaria , non solo per la sua bellezza e talento, ma per la sua intelligenza ed il suo coraggio. Intelligente e coraggiosa. Mi aveva incantato appena la avevo conosciuta e mi mancherà moltissimo”

Dame Judi Dench attrice: “Aveva una qualità rara: un incredibile senso dell'umorismor. Penso che fosse una grande attrice”

R. Lerici:Il mio saluto a Natasha

VIDEO SKY tg LONDRA