Bambini Coraggiosi - Il blog di Roberta Lerici

Amato: L'Italia è un paese che sta sempre più andando per i fatti suoi

L'ALLARME DI AMATO

"Debiti di gioco pagati con baby prostituzione"

 

Ho postato questo articolo, perchè mi sembra che individui un problema abbastanza diffuso nel nostro paese . Giuliano Amato dice che la politica è così immersa nel presente, che riesce solo a contrapporre, non riesce a pensare al futuro. Assiste ai terribili fatti di cronaca da spettatrice, senza riuscire ad offrire delle prospettive. E' un po' come dire che si vive alla giornata, sperando di "sfangarla" in qualche modo. Questo principio, però, non è solo una peculiarità della politica. Tutti pensano a risolvere "l'oggi" . E' diventato un modo di vivere. Un modo di pensare. Lo "scontro" è diffuso e palpabile e quando lo "scontro" diventa uno stile di vita , non porta più a nulla. Cosa può nascere di buono da persone che non riescono mai a guardare "oltre"?

Rignano: Si farà il confronto con i profili genetici trovati nei reperti

di CRISTIANA MANGANI ROMA - Diciannove bambini sottoposti a esame del dna, e con loro i sette indagati del caso di Rignano Flaminio. È il tassello mancante dell’inchiesta sulle presunte violenze sessuali che hanno coinvolto maestre e bidella della scuola Olga Rovere, distruggendo la pace nella comunità dell’hinterland romano, seminando sospetti e veleni. Gli indagati hanno avuto la loro soddisfazione quando la Cassazione ha deciso di annullare l’ordinanza di custodia cautelare che li aveva fatti finire in carcere. Ma ci sono anche gli inquirenti, gli investigatori, e soprattutto i genitori, che vogliono andare in fondo a tutta questa vicenda. I riscontri attraverso l’esame del codice genetico sono stati disposti dal gip Elvira Tamburelli nell’ambito di un incidente probatorio che si sta svolgendo nel Tribunale di Tivoli. Se i carabinieri del Ris di Messina, nominati dal giudice, hanno deciso di prelevare tutti questi dna negli ultimi giorni, vuol dire che, tra gli oggetti sequestrati agli indagati, qualcuno deve aver rivelato il profilo genetico di un essere umano. Ed è per questo che ora, su quel risultato, bisognerà fare il raffronto alla ricerca di una eventuale corrispondenza. Nell’auto sequestrata alla maestra Marisa Pucci erano stati trovati un pelo e una macchia scura. L’esame scientifico avrebbe rivelato che il pelo è di probabile origine animale.

Rignano, prelevato Dna ai 7 indagati e a 19 bimbi

ROMA (14 novembre) - Ieri è toccato a 19 bambini della scuola Olga Rovere di Rignano Flaminio, oggi è stato il turno dei 7 indagati nell'inchiesta sui presunti abusi sessuali. A tutti il Ris di Messina ha prelevato campioni di saliva per isolare i Dna e comparare i codici genetici con quelli che gli stessi carabinieri hanno trovato durante le indagini su capelli, peli e altro materiale biologico trovato nelle abitazioni, sui peluche, e nelle auto di alcuni dei sette indagati, come disposto dal gip del Tribunale di Tivoli, Elvira Tamburelli. La discussione sull'esito delle analisi è prevista il 18 dicembre.

Pedofilia: Il Criminologo, Genitori Non Chiudano Gli Occhi Per Paura Dell'Orco

Adnkronos - Ven 9 Nov - 21.32

Milano, 9 nov. (Adnkronos Salute) - Pensare ai pedofili come mostri, orchi nascosti nel buio è una trappola per i genitori. "Li porta a credere che questo pericolo sia lontano, e a chiudere gli occhi davanti alle strategie di seduzione messe in atto dal pedofilo". Parola di Michele Maggi, criminologo e ispettore della Squadra mobile di Milano, sezione minori, a margine del convegno 'Pedofili oggi: proviamo a curarli?', in corso a Milano. Sono davvero rari, infatti, i casi in cui il pedofilo si mostra come un lupo mannaro.

Roma. “Scuola, saltano i vertici regionali”

Roma, 7 nov (Velino) - Roma. “Scuola, saltano i vertici regionali” è l’apertura della cronaca romana del Corriere della sera. “Il presidente Bruno Pagnani – si legge nelle pagine interne – a meno di un anno dal suo insediamento (il contratto è triennale), sarà sostituito da Raffaele Sanzo, dirigente di spicco della segreteria del ministro Fioroni. Ormai ufficiale anche il turn over nell'ex provveditorato di via Pianciani, dove Maria Assunta Palermo, capo dirigente dal 2001 e considerata da tutti un punto di riferimento, verrà spostata ad altro incarico”. Alla base del turn over, secondo il Corriere, ci sarebbero vari fattori e fra questi anche la gestione del caso di Rignano Flaminio, i ritardi nelle nomine dei docenti all'avvio dell'anno scolastico e l’eccessiva “generosità” nella concessione degli insegnanti di sostegno. Ma fra le motivazioni si parla anche di “obiettivi non raggiunti”.

Condividi contenuti