Bambini Coraggiosi - Il blog di Roberta Lerici

Rignano Flaminio, il Consiglio d'Istituto della Olga Rovere e Il Messaggero

Di Roberta Lerici-   Quali sono le fonti del quotidiano Il Messaggero riguardo Rignano Flaminio? Riporto il brano di un articolo apparso ieri in cui è presente una serie di inesattezze che vorrei chiarire. Da il Messaggero del 15 dicembre 2007

Rignano Flaminio: Perché la perizia dei Ris non può escludere che gli abusi ci siano stati

di Roberta Lerici -La fiducia nella giustizia e nella magistratura che continua a indagare sulla tragedia di Rignano Flaminio, mi portano a ritenere che, qualora fosse confermato anche nell’incidente probatorio del 18 dicembre che non vi siano corrispondenze fra i reperti raccolti dai Ris nelle abitazioni e nelle auto di alcuni indagati e i bambini che stanno sostenendo l’incidente probatorio, questo non significherebbe nulla. Oltre al fatto  che i reperti siano stati raccolti sei mesi dopo l'inizio delle indagini, devo ricordare che in tutte le sedi giudiziarie in cui si è dovuto analizzare il caso di Rignano Flaminio, nessuno ha mai affermato che i bambini non fossero stati abusati. Se mai, l’incertezza è stata posta sui metodi di attuazione dell’abuso e sull’accertamento delle responsabilità degli indagati per tali abusi (da parte della Cassazione che sulla sentenza del Riesame si è espressa, però, solo sui primi sei casi denunciati e non su tutti i diciannove, senza poter considerare i successivi indizi raccolti). Il valore ed il peso giudiziario della perizia dei Ris si conosceranno solo dopo l’incidente probatorio del 18 dicembre, quando tutte le parti potranno porre domande ai Ris, che spiegheranno nei dettagli le loro conclusioni.

Rignano vista dalla Rete: commenti duri

 Non sono abituata ad usare il tipo di linguaggio di questo articolo trovato sul sito  www.noantri.splinder.com- però l'ho trovato bello. E' un punto di vista. Una voce non comune che si leva in difesa dei bambini di Rignano Flaminio e lo fa con uno stile particolarmente duro ma che riesce ad individuare e a descrivere il vero problema del caso Rignano sui media. Leggetelo fino in fondo e, poi, magari andate a vedere anche i commenti sul quel blog.

Ma i pedofili non guariscono

ALESSANDRO CALDERONI

Lo afferma lo psicologo che cura, fra gli altri, anche i preti che abusano di minorenni. Per questo, spiega, non è prudente lasciarli al loro incarico. Amezzo chilometro dalla Basilica di San Pietro, in Vaticano, lavora un professionista che conosce i più cupi segreti di alcuni membri del clero. Non è un confessore ma un clinico. Poco meno di sessant’anni, origini pugliesi, uomo di scienza prima che uomo di fede, Aureliano Pacciolla insegna psicologia della personalità alla Lumsa ed è psicoterapeuta orientato verso l’ipnosi e il cognitivismo. Dirige la collana Psicologia e interdisciplinarità dell’editore Laurus Robuffo ed è consulente tecnico del tribunale di Roma e della Sacra rota. Il suo campo d’azione specifico riguarda l’abuso sessuale: in particolare l’abuso su minorenni e la pedofilia.

SENTIMENTI DA RIGNANO FLAMINIO

Pubblico questo messaggio trovato su vivicentro, perchè dimostra ancora una volta, quanto la realtà di chi vive a Rignano Flaminio e cerchi di stare accanto alle vittime, sia molto lontana da ciò che spesso viene raccontato dai giornali e dai media.

Condividi contenuti